Bando di Gara. Catania: realizzazione di contributi multimediali in video compositing. La base d’asta è di €134.775,00, IVA esclusa

0
555
Termine ultimo presentazione offerte: 12/01/2020 23:59

L’Amministrazione Comunale di Catania, ha avviato le procedure per la realizzazione del progetto “Il Museo Virtuale della Musica “BellinInRete” in collaborazione con l’Università degli studi di Catania e l’Istituto di scienze e tecnologia della Cognizione del CNR.

Il percorso nel Museo belliniano racconterà la storia di uno dei più grandi operisti catanesi dell’Ottocento, percorrendo le tappe del periodo della sua giovinezza a Catania, degli studi formativi a Napoli e nelle altre città che hanno segnato la vita e la musica del Maestro.

L’ ISTC CNR ha redatto un progetto dettagliato  in cui l’ importante parte narrativa è affidata a contributi multimediali riprodotti da tecnologie audiovisive avanzate, inserite in ambienti scenografici costruiti con metodi di scenotecnica tradizionale (legno, resina, etc,) .

Il progetto prevede l’allestimento scenografico di varie “stanze”, che evocano i vari ambienti dei teatri dell’epoca, in cui sono inseriti strumenti multimediali (video monitor, video proiettori, impianti di diffusione sonora, impianti illuminotecnici) coordinati e sincronizzati digitalmente tramite appositi software. Lo “storytelling” sarà affidato a contributi multimediali in video compositing, che uniscano riprese tradizionali, grafic design, chroma key, effetti speciali digitali, voce narrante, musica,

L’appalto di cui al presente capitolato speciale ha per oggetto: la realizzazione di contributi multimediali in video compositing, in base al progetto realizzato dall’ISTC – CNR.

Testi ed immagini verranno forniti dai partner di progetto. Il racconto multimediale dovrà seguire rigidi schemi di sincronizzazione audio – video al fine di rendere partecipe lo spettatore di tutto il racconto da una stanza all’altra.

L’importo a base d’asta è di €134.775,00, IVA esclusa. La spesa è posta a carico dei fondi stanziati dalla delibera CIPE n. 26/2016, Patto per Catania.
L’Amministrazione committente si riserva la facoltà di richiedere una maggiore o minore quantità di servizi, rispetto alle quantità indicate in fase di gara, nella misura massima del 20%, senza che l’Appaltatore possa, per tale motivo, avanzare pretese di sorta.
Le maggiori quantità richieste dovranno essere fornite o eseguite alle medesime condizioni contrattuali.


Documentazione disponibile sul mepa. RDO n. 2473749

Delibera CIPE n. 26 del 10/08/16 – Intervento strategico: “Rifunzionalizzazione della rete museale della Città di Catania”. Progetto: “Il Museo Virtuale della Musica “BellinInRete” servizio di realizzazione di contenuti multimediali in video compositing per la fruizione del Museo Vincenzo Bellini di Catania

Comments are closed.