Warning: Cookie names must not be empty in /home/customer/www/livepress.it/public_html/wp-content/plugins/rubik-extension/rubik-extension.php on line 254
Furto della Natività di Caravaggio a Palermo: una nuova pista dopo 50 anni - Livepress | Ultime notizie

Furto della Natività di Caravaggio a Palermo: una nuova pista dopo 50 anni

Gli investigatori corrono contro il tempo per trovare una delle opere più rubate al mondo
0
420

Sono trascorsi cinquant’anni dal 17 ottobre 1969, ma la Natività di Michelangelo Merisi da Caravaggio  rimane una delle opere d’arte più ricercate al mondo.

All’epoca a Palermo solo una organizzazione aveva il potere di rubare un tale tesoro: la mafia siciliana.

In una video intervista girata nel 2001 ma chiusa in un cassetto e rivelata il mese scorso in esclusiva al Guardian, il parroco dell’oratorio, Benedetto Rocco, ha affermato che il dipinto era a casa di un potente boss mafioso che aveva tagliato un pezzo di la tela per convincere la chiesa cattolica a venire al tavolo delle trattative per il suo ritorno, contattandolo due volte per lettera.

Le speranze di risolvere il mistero dietro la Natività sono state riaccese nel giugno dello scorso anno dopo che gli investigatori italiani avevano annunciato Gaetano Grado, un informatore della mafia, che Badalamenti era stato messo in contatto con un commerciante d’arte in Svizzera.

I pubblici ministeri stanno ora guardando in Svizzera, dove nuovi testimoni potrebbero contenere il segreto ultimo di uno dei più grandi misteri della storia dell’arte. La domanda principale è se il dipinto è in buone condizioni, anche se l’evidenza suggerisce fortemente il contrario.

“Quella decisione si è rivelata fatale”, ha detto Maurizio Ortolan, un agente di polizia presente durante l’interrogatorio di Mannoia, poiché la vernice, indurita nel corso dei secoli, si incrina facilmente. Mannoia ha detto che quando hanno aperto la tela, la vernice si era parzialmente disintegrata.” Michele Cuppone, esperto del Caravaggio scomparso, ha dichiarato: “Arrotolare dall’interno una tela del 1600 è uno dei peggiori errori che si possano fare. “Ci sono stati altri casi di dipinti rubati che erano stati arrotolati. Quando sono stati riscoperti, sono stati rovinati da profonde crepe orizzontali per l’intera lunghezza della tela. ”

Fonte The Guardian

Leave a reply