G20: i leader mondiali concordano su un accordo storico sull’imposta sulle società

0
50

I leader delle 20 maggiori economie mondiali hanno approvato un accordo globale che vedrà i profitti delle grandi imprese tassati almeno del 15%.

Ne consegue la preoccupazione che le società multinazionali stiano reindirizzando i loro profitti attraverso giurisdizioni a bassa tassazione. Il patto è stato concordato da tutti i leader presenti al vertice del G20 a Roma. Anche il cambiamento climatico e il Covid sono all’ordine del giorno del vertice, che sta riunendo la maggior parte dei leader faccia a faccia dall’inizio della pandemia. Il gruppo del G20 – composto da 19 paesi e dall’Unione Europea – è a corto di due leader, tuttavia, con il cinese Xi Jinping e il russo Vladimir Putin che hanno scelto di apparire tramite collegamento video.

L’accordo fiscale , proposto dagli Stati Uniti, dovrebbe essere adottato ufficialmente domenica, secondo l’agenzia di stampa Reuters, e sarà applicato entro il 2023.

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha affermato che lo storico accordo è un “momento critico” per l’economia globale e metterà fine alla dannosa corsa al ribasso sulla tassazione delle imprese. Ha scritto su Twitter che le imprese e i lavoratori statunitensi trarrebbero vantaggio dall’accordo anche se molte mega-aziende con sede negli Stati Uniti dovrebbero pagare più tasse.

Comments are closed.