I medici italiani sollecitano un’azione nazionale più dura: siamo preoccupati

0
66

I medici italiani sollecitano un’azione nazionale più dura: gli ospedali lottano per curare i pazienti con il coronavirus e hanno lanciato un avvertimento: ci saranno altri 10.000 decessi per Covid-19 in un mese nel paese a meno che non venga imposto un blocco nazionale.

Il governo si sta muovendo per porre ulteriori restrizioni in altre quattro regioni considerate ad alto rischio: Campania, Liguria, Abruzzo e Umbria.

L’Ordine dei Medici , tuttavia, ha sollecitato un’azione più dura mentre gli ospedali lottano per trovare spazio per i malati di coronavirus. Le ambulanze fanno la fila fuori dalle unità di emergenza da Torino a Palermo.
Recente la polemica di una donna di 78 anni che ha aspettato in ambulanza per 26 ore prima di essere ricoverata in ospedale.

Il presidente Filippo Anelli con un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale della FNOMCeO ha fatto sapere che:
La situazione fra un mese sarà drammatica, potremo avere altri 10mila morti, bisogna ricorrere subito ad una chiusura totale. O blocchiamo il virus o sarà lui a bloccarci perché i segnali ci dicono che il sistema non tiene ed anche le regioni ora gialle presto si troveranno nelle stesse condizioni delle aree più colpite“. Il presidente in un intervento su Radio Rai 2, ha sottolineato la carenza di medici specialisti. Sono 23.000 i medici laureati in attesa di potersi specializzare e  le graduatorie sono bloccate a causa dei tanti  ricorsi. Il presidente chiedendo di ammetterli tutti ha aggiunto  “Sarebbe una boccata d’ossigeno per il sistema”

Inoltre Filippo Anelli ha spiegato di non essere d’accordo ad impiegare medici specializzati in altre branche per la cura del Covid: “Se un oculista deve diventare un internista qualcosa non funziona. La formazione non è un optional

Mentre l’Italia si avvicina ad un milione di infezioni da coronavirus dall’inizio della pandemia, domenica sono stati registrati 32.616 nuovi casi, un aumento di oltre sette volte dall’8 ottobre. Ci sono stati 331 decessi correlati al Covid, portando il totale a 41.394, il più alto dell’Europa continentale.

Tagscovid

Comments are closed.