Sex and the City: annunciata una nuova serie ma Kim Cattrall non tornerà

0
104

Un revival di Sex and the City si sta preparando per il piccolo schermo, a più di 20 anni dal debutto della serie di successo. L’originale  serie tv originale della HBO che, dalla fine degli anni  90 al 2004, ci ha raccontato le vite di quattro donne newyorkesi, la loro amicizia e le loro relazioni.  Ma solo tre delle quattro protagoniste stanno tornando per la nuova serie televisiva – Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon e Kristin Davis. Kim Cattrall, che ha interpretato il popolare personaggio di Samantha, non sarà presente.

Il network americano non ha detto perché Cattrall non è stato scritturata per il revival, intitolato And Just Like That – un cenno a uno dei tormentoni originali dello show. Tuttavia, negli ultimi anni Cattrall ha avuto una relazione complicata con lo show, e in particolare con la sua ex co-protagonista Parker.

La nuova serie sarà composta da 10 episodi di mezz’ora. La produzione inizierà in tarda primavera. Il trailer dello show della HBO Max non rivela nulla; presenta numerose inquadrature di New York, ma nessuno dei personaggi principale viene visto sullo schermo.

Sono cresciuta con questi personaggi, e non vedo l’ora di vedere come la loro storia si è evoluta in questo nuovo capitolo, con l’onestà, la pregnanza, l’umorismo e l’amata città che li ha sempre definiti“, ha detto Sarah Aubrey, responsabile dei contenuti originali di HBO Max, in una dichiarazione.

La serie originale di Sex and the City, creata da Darren Star, era basata sull’omonimo libro di Candace Bushnell del 1997. Ha debuttato su HBO nel 1998 e ha funzionato per sei stagioni fino al 2004. La serie ha ispirato due film, Sex and the City nel 2008 e Sex and the City 2 nel 2010. Una serie prequel dal titolo The Carrie Diaries, interpretato da Anna Sophia Robb, andato in onda su The CW nel 2013/14.

Impatto culturale

Quando è apparso per la prima volta sui nostri schermi televisivi, Sex and the City è stato visto come rivoluzionario – quattro donne che parlavano apertamente della loro vita amorosa e sessuale, per non parlare delle scene di sesso stesse.

Pur essendo stato elogiato da molti per il suo contenuto liberatorio guidato da donne, ha anche attirato le critiche di alcuni ambienti che ritenevano che la continua ricerca di Carrie di Mr Big (Christopher Noth) non fosse esattamente una pubblicità per l’indipendenza femminile.

È stata anche accusata di banalizzare questioni come le molestie sessuali e per la sua mancanza di diversità, una critica mossa a molti spettacoli più vecchi, tra cui Friends. La moda è stata una parte molto influente della serie – il tutù indossato da Sarah Jessica Parker nei titoli di apertura, abbinato a un cappotto di pelliccia e tacchi, è stato descritto come “un insieme ricco di risonanza culturale”. E Manolo Blahnik non avrebbe mai potuto sognare di attirare così tanta pubblicità per le sue calzature firmate.

È stato un successone di ascolti, con il finale attesissimo del 2004 che ha attirato un pubblico di 10,6 milioni di spettatori negli Stati Uniti. Nel Regno Unito, l’episodio finale è stato visto da 4,1 milioni di persone su Canale 4. La serie era prevedibilmente più popolare nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 34 anni.

Kim Cattrall – cosa è successo?

Molti fan della SATC saranno delusi dal fatto che la favorita Samantha Jones – interpretata da Kim Cattrall – non tornerà per la serie del sequel. Samantha era il personaggio più stravagante di Sex and the City e probabilmente la star dello show. Mentre Miranda si destreggiava tra carriera e maternità, Charlotte era concentrata sul matrimonio e la maternità e Carrie riversava le sue nevrosi nella sua rubrica del New Yorker, Samantha era il personaggio forse più difficile con cui relazionarsi, ma qualcuno che tutti volevamo essere (almeno un po’). Era ferocemente indipendente e, mentre si prendeva cura dei suoi amici, metteva sempre i suoi bisogni prima degli uomini.

Ma la notizia Cattrall non riprenderà il ruolo in “And Just Like That” non è una sorpresa dopo anni di voci di faida che sono state poi confermate dall’attrice statunitense. Nel 2017, Cattrall ha detto a Piers Morgan di non essere mai stata amica delle sue co-protagoniste. Diceva che c’era una “relazione tossica” ed escludeva di apparire in un terzo film di Sex and the City, negando che la sua decisione fosse stata presa per pagare o richieste da “diva”.

Cattrall ha commentato che l’ex co-star Parker “avrebbe potuto essere più gentile” sulla situazione.

Un’attrice diversa potrebbe interpretare Samantha in futuro, ha suggerito. “L’ho interpretata oltre il traguardo e poi alcuni e mi è piaciuta e un’altra attrice dovrebbe interpretarla”, ha detto. “Forse potrebbero farne una Samantha Jones afroamericana o una Samantha Jones ispanica, o portare un altro personaggio”.

 

Comments are closed.