Sospensione della patente per cellulare alla guida, nuovo codice della strada

0
381

C’è attesa per la riforma del codice della strada, che passerà oggi al vaglio del consiglio dei ministri. Prevista una stretta su chi guida ubriaco o drogato, ma anche per chi usa il cellulare o viaggia sui monopattini senza casco né assicurazione. Ecco tutte le novità in arrivo.

Alcol e droga, pene più severe

Non cambiano i limiti alcolemici, ma non potrà assumere alcol chi è già stato condannato per aver guidato in stato di ebbrezza. Inoltre, i recidivi avranno l’obbligo di installare – con spese a loro carico – il dispositivo alcolock, che non fa mettere in moto l’auto se rileva un tasso alcolemico superiore allo zero. Revoca della patente e divieto di conseguirla per tre anni a chi invece, durante un controllo con il test rapido con prelievo di saliva, risulta positivo all’uso di sostanze stupefacenti. Se un minorenne guida senza patente, ubriaco o drogato, non può più prendere la patente fino al compimento dei 24 anni di età.

Uso di cellulari: sospensione della patente

Per l’uso dei telefonini mentre si guida è prevista la sospensione della patente da 7 a 15 o 20 giorni (il massimo se si hanno meno di 20 punti sulla patente o se si sono già commesse altre infrazioni). Stesse sanzioni per chi guida contromano e chi non usa le misure di sicurezza per i bambini a bordo. I neopatentati non possono guidare auto di grossa cilindrata, se non dopo i tre anni dal conseguimento della patente e non solo uno, come prevede l’attuale codice della strada. Revoca a vita della patente, infine, per chi commette più volte le violazioni più gravi al codice della strada.

Monopattino, obbligo di casco, targa e assicurazione

L’obbligo del casco per chi gira in monopattino, si estende in tutta Italia e per tutti, non solo per i minorenni. Inoltre, per circolare servirà anche targa e assicurazione per responsabilità civile verso terzi, mentre non si potrà andare in monopattino nelle aree extraurbane. Per i veicoli presi in sharing ci sarà il blocco da remoto. La velocità massima consentita nelle aree urbane con il monopattino è di 50 chilometri orari.

 

 

Questo articolo è stato pubblicato su LaNazione